L’INTELLIGENZA DEL SEGUGIO ITALIANO

L’intelligenza è la principale dote che il Segugio Italiano(tutti i segugi classici) deve avere per garantire una cacciata di livello. La potenza, la finezza di naso non è sufficiente perchè è fondamentale che un buon segugio  sia in grado di utilizzare il proprio naso in modo adeguato per il successo della cacciata. Il commendatore Paolino Ciceri sosteneva che il bravo segugio deve essere dotato di un olfatto utile e quindi efficace. Il fondatore della Pro Segugio Mario Quadri: “Un cane intelligente anche se meno dotato di naso sa meglio utilizzare le emanazioni. La finezza di naso utile è quella che consente, che permette l’inseguimento”. La grande finezza di naso porta il nostro segugio ad “ubriacarsi” della traccia se non abbinata ad altrettanta intelligenza. Su un terreno difficile può accadere  che la traccia svanisca. Il bravo segugio può risolvere il fallo allargando la cerca più in avanti o indietro.
Solo il cane intelligente, di grande iniziativa, è capace di questo; mentre il cane di grande naso ma di poco cervello crede solo alle sue potenzialità di olfatto: e di fronte ad un ostacolo per lui insormontabile abbandonerà la traccia per cercarne una più facile. 

Una valutazione che riguarda l’accostamento ma soprattutto la seguita. Infatti, questi segugi non riusciranno mai a forzare la lepre. Se la muta non incalza la lepre, questa prende vantaggio e mette in azione una molteplicità di astuzie capaci di ingannare i cani. E se la lepre precede di molto i cani  la traccia si raffredda e diventa sempre meno percettibile dalla muta che è costretta a rallentare invece che accelerare l’andatura per raggiungere la lepre. Quindi, l’andatura dei nostri segugi in seguita dipende  dall’olfatto e dal metodo di cacciare, dall’intelligenza dei nostri ausiliari. La voce esalta la seguita: nulla è più emozionante di una canizza armonica con voci sonore e vibranti. Ovviamente nella muta  sono da bandire i cani troppo abbaioni e quelli muti. I nostri segugi per fornire un grande spettacolo devono essere dotati di forza, robustezza, velocità e resistenza. Tutti i segugi della muta devono avanzare con la stessa andatura: anche a questo serve la selezione.