Il SEGUGIO ITALIANO E’ UNICO

Per approfondire la conoscenza del Segugio Italiano fulvo a pelo raso vanno ricercate le sue origini, le sue doti psicofisiche, soprattutto cacciando la lepre. Il compianto Mario Quadri, fondatore e presidente della Pro Segugio per 43 anni, affermava che il bravo canettiere riconosce il proprio ideale di segugio da come si muove, da come si esprime. 

Il nostro segugio si distingue dagli altri per lo sguardo melanconico; ragionatore nell’accostamento, intuitivo e freddo sul covo, esuberante nell’inseguimento sempre incalzante. “Un segugio – scrive Mario Quadri – potrà essere vestito benissimo, potrà essere bello ma se è freddo, con una voce monotona o insignificante, sarà italiano solo perchè è nato in Italia”. 

L’equilibrio è una dote fondamentale per un segugio che caccia in muta, in simbiosi coi compagni di squadra. Il carattere è dato dalla eredità genetica. E riveste grande importanza per la definizione del comportamento.  Poi, caratteristiche fisiche come la statura influiscono  sul cane  al punto che sia quasi impossibile avere un bel lavoro in una muta disomogenea. 

“La danza che il Segugio Italiano dovrà esprimere nella caccia – sono parole di Mario Quadri – non deve essere sempre uguale come quella di altri cani ma fatta di diversi movimenti che si alternano di volta in volta”. Il Segugio Italiano fulvo a pelo raso deve muoversi in modo armonico, con un trotto sciolto sull’usta della lepre; si deve soffermare anche con la coda nei punti cruciali, quasi a pensare, che si scatenerà sulla traccia sicura e muoverà la coda  trasmettendo il movimento a tutto il corpo fino a battersi il costato e che si soffermerà, a tratti, a guardare irrigidito nelle vicinanze del covo, che procederà a balzi e con il naso fiuterà l’aria fino ad individuare il covo. E che si tenderà come un arco nello sforzo dell’inseguimento che dovrà essere il più veloce ed incalzante possibile. Tutto questo è il frutto della selezione dell’uomo che ha fissato nel Segugio Italiano tipi di comportamento trasmissibili. Il Segugio Italiano è quel cane che varia il timbro e il tono della voce dall’incontro della passata fino allo scovo e all’inseguimento.